ale1
alessio foconi (foto a. bizzi)

L’avvio di stagione del Circolo della Scherma Terni è sempre più convincente, dopo i prestigiosi risultati delle ultime giornate nelle categorie Assoluti e Master rispettivamente a livello nazionale e internazionale.

Foconi oro ad Erba – Si è disputata nello scorso weekend, dal 7 al 9 ottobre, la prima prova di qualificazione nazionale della categoria Assoluti presso la struttura del polo fieristico “Lariofiere” di Erba, in provincia di Como. L’acuto più importante arriva dalla strepitosa prova nel fioretto maschile di Alessio Foconi, che vince l’oro nella prima gara nazionale di massimo livello: cammino praticamente perfetto per l’aeronauta cresciuto al Circolo Scherma Terni, società in cui tutt’ora si allena seguito – anche sulle pedane lariane – dal Maestro Filippo Romagnoli. 15-13 il punteggio con cui il fiorettista ternano si è imposto in assalti tiratissimi, contro avversari di prima fascia, a partire dai quarti di finale in poi: battuti, in sequenza, il milanese Schiavone (CdS Mangiarotti), il neo-campione olimpico a Rio De Janeiro Garozzo (Fiamme Gialle) e Luperi (Fiamme Oro) nella finalissima che ha assegnato a Foconi il primo tricolore della stagione agonistica.

Importantissimo anche il risultato centrato da un’altra atleta di punta del Circolo Scherma Terni, Elisa Vardaro, nella prova di fioretto femminile aggiudicata dalla forestale Batini. Elisa, anche lei in forza al gruppo sportivo dell’Aeronautica Militare, si è piazzata al 6° posto in graduatoria finale dopo una bellissima prova, cedendo il passo soltanto alla terza classificata Rivano (CS Rapallo) a seguito di un tiratissimo quarto di finale perso col punteggio di 14-13. Tra le prove dei ben 21 atleti della società del presidente Alberto Tiberi in gara nella prima prova di massimo livello nazionale della stagione agonistica, spiccano due piazzamenti di eccezionale caratura: il 33° posto di Valentina Lattanzi nella gara di spada femminile, che vedeva impegnate ben 257 atlete, e il fantastico 62° posto – su 138 partecipanti – di Emma Guarino nella sciabola femminile. L’allieva del Maestro Leonardo Sciarpa, classe 2002 e quattordici anni da poco compiuti, ha ottenuto un risultato di primissimo livello alla sua prima gara nella categoria Assoluti, corrispondente al primo impegno successivo alle quattro stagioni agonistiche nel Gran Premio Giovanissimi.

Tiberi 5° ai Campionati del Mondo Master – Nella giornata di martedì 11 ottobre è arrivato un altro grandissimo risultato, stavolta a livello internazionale, per un portabandiera del Circolo Scherma Terni. Si tratta del 5° posto di Francesco Tiberi centrato nella gara di fioretto maschile categoria B dei Campionati del Mondo Master, in corso di svolgimento sino a domenica 16 ottobre a Stralsund, in Germania. Uno dei quattro azzurri convocati dalla Maestra Lorenza Bocus per la categoria B, Tiberi, numero 3 del ranking mondiale, si è arreso soltanto ai quarti di finale (10-5) contro il britannico Bartlett, che occupa la prima posizione della graduatoria internazionale e che si è arreso soltanto in finale per 10-7 contro il giapponese Oba, al termine di una grandissima prova (girone perfetto e seconda posizione nello, sfortunato, tabellone di eliminazione diretta). Il fiorettista del Circolo torna dalla Germania con un quinto posto mondiale, secondo degli italiani dopo il 3° classificato Galvan, che lo conferma ai vertici del panorama schermistico master a livello internazionale.

Record di iscritti. Premiato Santarelli  – Prosegue, dunque, il grande avvio di stagione della società ternana, che ha raggiunto proprio in queste settimane il record assoluto di atleti iscritti, grazie anche ai tanti ragazzi che partecipano ai corsi di avviamento alla scherma di durata trimestrale offerti dal Circolo e attualmente in corso. Prestigioso, inoltre, il riconoscimento consegnato lunedì 10 allo spadista folignate Andrea Santarelli, argento nella spada maschile a squadre a Rio 2016, presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Narni. Cresciuto in un’altra importante società umbra come il Club Scherma Foligno e attualmente in forza al gruppo sportivo della Polizia di Stato e, oltre che ovviamente alla Nazionale di spada, Santarelli aveva dedicato la propria medaglia al suo Maestro Carlo Carnevali, a cui è intitolata proprio la sala narnese del Circolo della Scherma Terni, nella quale l’atleta umbro si è intrattenuto in mezzo ai giovanissimi atleti, argento olimpico al collo, a seguito della premiazione.

santa
andrea santarelli