Cerca

NoicheaTerniBlog

il come eravamo di Terni

Categoria

come eravamo

Terni: immagini dagli anni ’60

Qualcuno le ricorderà bene, qualcuno meno ed i giovani probabilmente guardando queste foto non riconosceranno la città, ma è proprio lei, com’era negli anni ’60. Continue reading “Terni: immagini dagli anni ’60”

Foto belle e rare dall’Archivio Alinari

alinari 1899

Foto bellissima dell’odierna Piazza della Repubblica appartenente all’Archivio Alinari e datata 1899. Continue reading “Foto belle e rare dall’Archivio Alinari”

C’era una volta “Continpiazza”

22339688_1482425275168966_1904107145405119539_o

Lo pronunciavamo così, tutto attaccato, non c’era bisogno di fornire indirizzo, lo conoscevamo tutti: stava lì, in Piazza della Repubblica all’angolo con Corso Vecchio autentico paradiso delle signore e dei bambini. Continue reading “C’era una volta “Continpiazza””

Curiosità: perchè COSPEA si chiama così…

cospea

Nel gruppo NOI CHE A TERNI è stata posta una domanda sull’origine del nome del quartiere ternano ed abbiamo cercato di dare una risposta.

La più attendibile l’abbiamo tratta dal preziosissimo libro di Walter Mazzilli “Da Piazza Maggiore alla Rotonda dell’Obelisco: Le vie e le piazze di Terni” che traccia la storia della città attraverso i nomi di luogo.

A proposito di Cospea riporta quanto segue:

“… il nome può rinviare sia alla coltivazione dell’insalata sia alla presenza di ciuffi di vegetazione palustre. Le due interpretazioni sono plausibili giacché l’area si presentava come un’estesa zona di campagna coltivata, nella quale potevano ristagnare pozze d’acqua per esondazione del canale Cervino”

Una conferma a quanto sopra viene dal DEI (Dizionario Etimologico Italiano),  secondo il quale “cospo” è voce dell’italiano regionale che indica il cespo dell’insalata.
Non a caso anche i pescatori di Piediluco, con il termine “cospone” indicano un grosso ciuffo di vegetazione lacustre che fuoriesce dalla superficie del lago.

Se qualcuno avesse ulteriori notizie saremo lieti di integrarle in questo articolo

I ringraziamenti ai componenti del gruppo NOI CHE A TERNI  ed in particolare a Stefania Maria Fontana per la ricerca.

 

author: fiorella chiappelli

 

 

 

Piediluco negli acquerelli dei Plenaristi

corot
1826 – C. Corot

Tra il ‘700 e l’800 l’Italia è stata protagonista di un’importante stagione della storia dell’arte. Continue reading “Piediluco negli acquerelli dei Plenaristi”

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: